Signori, il delitto è servito!

Signori, il delitto è servito!

Nel 1985, con lo slogan «It’s Not Just a Game Anymore.», la Paramount Pictures distribuisce nelle sale di tutto il mondo il film “Clue”, prima trasposizione cinematografica di un gioco di società, il celebre Cluedo della Parker Brothers.

Il film sfrutta sia le meccaniche del gioco da tavolo che il meccanismo tipico dello stile Murder party/investigation story, nel quale i partecipanti devono dimostrare acute capacità deduttive. Lo spettatore viene coinvolto e abilmente ingannato da tutta una serie di indizi che rendono difficile ed appassionante smascherare l’autore di alcuni delitti.

Ma non è di Cluedo che oggi voglio parlarvi, bensì di un gioco dello stesso genere che dopo ben più di 30 anni ha deciso di uscire (si spera) quest’anno con una edizione tutta nuova:
how

IL GIOCO

Genere: Murder Party/ Deduzione
Meccaniche: Gioco da Tavolo/Gioco di Ruolo
Giocatori: esattamente 8
Età: 18+
Durata: ca. 180 min
Casa Editrice:  Decipher
Designer: VV.AA.

Ogni scatola contiene, più o meno, la stessa dotazione:

  • 1 manuale delle regole
  • 8 manuali del giocatore
  • 1 audiocassetta/CD-Rom per i dettagli del caso
  • 1 mappa
  • altri componenti quali inviti, biografie dei personaggi e altro.

How to Host a Murder è una lunga serie di giochi in stile Murder Party edita dalla casa Decipher, Inc. I partecipanti, sotto la guida di un regista/master, assumono il ruolo di sospettati di un omicidio. Uno di loro è il colpevole (ma il suo ruolo è ignoto a tutti gli altri e lui dovrà cercare di mantenerlo tale) e gli altri dovranno capire, nell’ambito dello svolgimento del gioco ed in base agli elementi in loro possesso, chi questi possa essere.

EDIZIONI

Il primo gioco della serie, dal titolo The Watersdown Affair, è stato pubblicato nel 1983.
Successivamente sono usciti altri 16 titoli della serie, con alcuni speciali e numerosi spin-off tra cui:
– per ragazzi: How to Host a Teen Mystery;
– per bambini: How to Host a Kids Party & How to Host a Scavenger Hunt;
– per romantici: How to Host a Romantic Evening;

I 16 titoli della serie principale vengono elencati di seguito:

1 – The Watersdown Affair [1985]
2 – Grapes of Frath [1985]
3 – The Last Train From Paris [1985]
4 – Archaeologically Speaking, it’s The Pits (AKA Matter of Faxe) [1986]
5 – The Chicago Caper [1985]
6 – Hoo Hung Woo [1986]
7 – The Class of ’54 [1987]
8 – Power and Greede (AKA The Hollywood Premier) [1985]
9 – The Duke’s Descent [1990]
10 – The Wall Street Scandal [1991]
11 – Roman Ruins [1996]
12 – The Good, The Bad, and The Guilty [1996]
13 – The Tragical Mystery Tour [1998]
14 – Maiming of the Shrew [2000]
15 – Saturday Night Cleaver [2001]
16 – An Affair to Dismember [2003]
Special edition – All My Children (soap opera “La valle dei pini”) [1991]
Special Star Trek – The Next Generation (questo titolo non ha bisogno di traduzione…) [1992]

L’ultima release è stata pubblicata nel 2003, ma sembra che sia stato recentemente annunciato che entro fine 2017 uscirà una nuova versione tutta restaurata. Anche se, come potete vedere, sul sito della Decipher non è riportato nient’altro che la data…

IL GENERE

I Murder party (o in inglese murder mystery games) sono generalmente dei party game dove i giocatori devono risolvere un omicidio, scoprendo chi tra loro è il vero assassino e determinando motivo e modo in cui la vittima è stata uccisa. Generalmente il gioco inizia con la morte della vittima e tutta la partita consiste nell’investigazione e nella risoluzione dell’omicidio.
L’origine del genere può essere ricondotto al periodo inglese coincidente con la Rivoluzione Industriale, anni in cui lo scrittore Sir Conan Doyle diede vita ad uno degli investigatori più famosi della storia della letteratura.

 

 

Inizialmente questa tipologia di giochi veniva identificata nei cosiddetti parlor game, ovvero come forma di intrattenimento post-cena nelle sale della piccola-media borghesia. Le tematiche potevano essere di tipo logico o enigmistico, come sciarade e piccole recitazioni; oppure di tipo investigativo con titoli molto intriganti come ad esempio Murder in the Dark o Wink Murder and Jury.

 

 

The Jury Box. ca. 1935

 

 

Nel 1935 la Parker Bros pubblicò il primo boardgame in stile Murder party/investigation story dal titolo The Jury Box. I giocatori sono membri di una giuria e devono esaminare le prove messe a disposizione per un caso di omicidio. Ciascuno allora cerca di svelare il caso e decidere se la persona incriminata è colpevole o innocente.

 

 

Clue first edition. ca. 1948.

 

 

Nel 1948 il primo Cluedo venne pubblicato grazie alla casa editrice Weddinghton (la stessa che pubblicò la prima versione di Survive:escape from Atlantis/the island). Per la prima edizione in lingua italiana bisognerà aspettare altri 20 anni con l’editore Giochiclub ma con un titolo completamente diverso: Inchiesta aperta. Nel 1981 la Editrice Giochi distribuì finalmente una nuova versione col nome originale, e successivamente, nel 1996, la Parker Brothers ne prese i diritti.

 

 

 

Gli anni ’80 videro la nascita dei veri e propri murder party. Prendendo spunto dai contenuti di Cluedo e dagli storici parlor game, il gioco non è altro che un evento o una festa in cui i partecipanti si vestono a tema per fare pendant con i personaggi assegnati, e quindi lavorare insieme per risolvere un omicidio che si verifica durante la festa. Gli ospiti non solo devono indagare sull’omicidio, ma diventano anche i sospettati. Alla fine della serata/evento, devono capire chi è il colpevole, come e perché ha commesso l’omicidio.

Io personalmente ho partecipato, una decina di anni fa, a un week-end con delitto organizzato da una compagnia teatrale (https://www.murderparty.it/) e devo dire che mi sono proprio divertita. Per chi piace il genere, lo consiglio caldamente; è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita…

 

CONSIGLI

 

Volete organizzare qualche serata divertente con gli amici?  Qui potete scaricare delle storie e trovare qualche spunto..

Siete stufi del solito Cluedo? Tom Wasel ha elencato per noi 10 giochi stile investigativo su cui dirottare 🙂

Appassionata di "gioco" fin dall'infanzia, sono cresciuta con titoli intramontabili tra cui Brivido, Atmosfear, l'erede misterioso e altri meno conosciuti (se sapete cosa sono Ludus e Furto al museo siete appena entrati nelle mie grazie!) Oggi vivo all'interno di una casa assieme a: un marito e 3 gatti, una collezione di action figure di He-man in sala e qualche centinaio di fumetti stipati in camera, diversi set lego nascosti in soffitta e qualche retroconsole per i momenti revival nello stipetto sotto la TV. Ah giusto.. dimenticavo i boardgame.. volete conoscere la mia lista? cercate brankokikka su Boardgamegeek e scoprirete che oramai ho superato le mille scatole già da un bel pò. La nostra casa è sempre aperta per qualche partita e/o qualche bevuta insieme, soprattutto se poi si parla di nerdosità.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lost Password

Sign Up

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
modal close image
modal header
modal header
modal header
modal header
modal header
modal header
modal header
modal header
modal header
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: