Provato a Play 2018: Novità Pendragon Game Studio

Provato a Play 2018: Novità Pendragon Game Studio

Come ogni anno, Pendragon Game Studio, ci ha ospitato nella sua saletta (soprannominata l’acquario) dedicata a coloro che scrivono di giochi.

Quest’anno, il Dragone Blu ci ha presentato due novità che usciranno nel corso dell’anno: Odissea e I Moai del Continente Perduto.

Odissea

Luca Feliciani

Provato insieme all’autore Luca Feliciani (Mythomakya), Odissea è il secondo gioco di questo autore che si è dedicato, per ora a giochi ispirati alla mitologia greca.
In Odissea interpreteremo delle divinità olimpiche che seguono, passo dopo passo, le imprese di Ulisse nel suo viaggio da Troia verso Itaca.

All’inizio della partita ciascun giocatore riceve una carta divinità, segreta agli altri giocatori, la quale gli rivela se è favorevole o meno ad Ulisse.

Ad ogni impresa, corrispondente ad un turno di gioco, ciascuna divinità dovrà giocare una o più carte per influenzare l’andamento del turno. Le carte sono divise in alcune abilità (Forza, Oratoria, Astuzia, Carisma, Fortuna) e in ciascun turno alcune di esse saranno positive, altre negative. Ad esempio nel primo turno le carte gialle potrebbero essere positive, mentre nella seconda impresa diventare ostili al nostro eroe. Anche il Fato, ci metterà del suo, aggiungendo alcune carte casuali.

Le carte impresa ci indicano quali carte sono positive e quanti successi servono

Oltre a questo, alcune carte possiedono poteri speciali oppure possono essere giocate come carte di valore doppio. Odissea è anche un gioco di bluff, in ciascun turno, solo alcune divinità giocheranno a carte scoperte, mentre altre giocheranno le proprie carte a faccia in giù. Sta ai singoli giocatori decidere la propria strategia e capire quando bluffare e quando rivelarsi per bloccare Ulisse. I “buoni” vincono superando 5 imprese, i “cattivi” vincono facendone fallire 4.

I buoni vincono!

Il gioco, da 3-6 giocatori, dura circa 45 minuti. A qualcuno potrebbe ricordare “un pezzo” di Battlestar Galactica Board Game, e sinceramente l’ha ricordato anche a me. Non è un difetto, anzi, probabilmente per gli appassionati di BSG poter giocare una delle meccaniche maggiormente riuscite in quel gioco, nella sua versione light ma non banale. La differente successione, turno dopo turno, di chi gioca scoperto e di chi gioca coperto, aumenta notevolmente le scelte strategiche e la longevità di questo gioco. Prezzo di listino 19,90 €.

I Moai del Continente Perduto

Secondo titolo presentato, di Andrea Mainini e Luciano Sopranzetti, questo gioco da 2-4 giocatori per una durata di 45 minuti circa, ci accoglie con una sontuosa plancia caratterizzata da vulcani tridimensionali.

Nel proprio turno, tra le varie azioni possibili, un giocatore può muovere un meeple di esagono in esagono, utilizzare le pietre laviche per costruire un villaggio o un moai, aggiungere un meeple da un villaggio oppure innalzare un moai. Quest’ultima azione è la parte innovativa e strategica del gioco. Infatti quando innalziamo un moai, su una delle solfatare che lo permettono, otteniamo diverse cose:

  • Guadagniamo punti vittoria moltiplicando i nostri moai presenti nel territorio (e non solo nell’esagono) per il numero di villaggi presenti;
  • Creiamo una frattura nel terreno, che impedirà il movimento attraverso quel lato dell’esagono;
  • Creiamo la possibilità di eruzione di un vulcano: in caso affermativo si sorteggia il vulcano che erutta. Dove il vulcano erutta si erano altre pietre laviche da sfruttare e al contempo, si distruggono moai non ancora spostati e villaggi.

Le crepe nel terreno sono ciò che rende veramente spettacolare questo gioco: nel momento in cui, infatti, riusciremo a creare una crepa lunga da una parte all’altra dell’isola, delimitando quindi uno o più settori della stessa, questi si staccheranno dall’isola sprofondando. Portando con sé meeple (alcuni potremo salvarli), moai, vulcani e villaggi, riducendo così il piano di gioco man mano nel proseguire della partita.

Un gioco di difficili equilibri, assolutamente non banale, dall’ottima componentistica. Prezzo di listino: 49,00 €

Cogliamo l’occasione per ringraziare Pendragon per l’ottima ospitalità fornitaci anche quest’anno!

 


Also published on Medium.

Faccio mie parole di altri. Così mi descrivono su Lega Nerd :) "Una persona guidata da due concetti straordinariamente positivi: stare insieme e giocare. Era dunque inevitabile che in gioventù fosse uno dei principali promotori di iniziative con l’associazione Amici Ludici di Mantova. Se il suo incarico da educatore lo mantiene attivo sul lato sociale, il suo impegno con l’app Il Gioco lo tiene estremamente impegnato in ambito ludico. Sua infatti la mente e la “penna” dietro molte delle anteprime che leggiamo sui nostri smartphone tutti i giorni, che lo rendono un importante influencer in ambito nazionale. Chi temeva che la paternità lo fermasse, dopo averlo visto presenziare alle più importanti fiere internazionali con pargolo al seguito, si è potuto ricredere!"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: