Play 2019: che i giochi abbiano inizio

Play 2019: che i giochi abbiano inizio

Cancelli di ModenaFiere aperti dalle 9 per la kermesse dedicata al gioco più grande e visitata d’Italia. Tra i tanti appuntamenti l’anteprima nazionale della nuova edizione del fumettogame di Sio con un’imperdibile sessione di firmacopie, l’assegnazione della prima edizione del premio “Giampaolo Dossena” a Stefano Bartezzaghi e Nicla Iacovino e la premiazione delle tre classi vincitrici del concorso “Una ludoteca da sogno”

Che i giochi abbiano inizio. I 2 mila e 500 tavoli sono già allestiti e pronti al gioco e il conto alla rovescia per visitare, grazie alla realtà virtuale, persino il paesaggio lunare volge ormai a termine. Cancelli di ModenaFiere aperti dalle 9 di domattina – venerdì 5 aprile – per l’undicesima edizione di Play, il Festival del gioco più amato e visitato d’Italia che si presenta al pubblico ancora più grande e con tanti appuntamenti e novità, a partire dal tema scelto quest’anno – “La corsa allo spazio” – che consentirà grazie anche alla collaborazione dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) di vivere esperienze inedite che, letteralmente, si possono definire spaziali.

Organizzato da ModenaFiere con la collaborazione delle associazioni ludiche Club TreEmme, La Tana dei Goblin e Gilda nel Grifone, l’edizione più grande di tutti i tempi già da domani promette di stupire. Oltre infatti all’apertura dei cinque padiglioni che accompagneranno il pubblico per il lungo week-end nell’Eldorado dei giochi di tutti i tipi (e per tutte le età), il programma di venerdì 5 aprile prevede eventi inediti ed ospiti imperdibili.

A Play arriva infatti Sio, il fumettista italiano più seguito in rete che presenterà in anteprima nazionale la nuova edizione del suo fumettogame“JohnnyferJaypegg e il tesoro degli alieni commestibili” con un’imperdibile sessione di firmacopie – per la sola giornata di domani – nello stand della Panini Comics (ore 14 e 30). Alle ore 15 appuntamento con la prima edizione del premio nazionale “Giampaolo Dossena”, un riconoscimento intitolato al grande giornalista cremonese a dieci anni dalla sua scomparsa e destinato alle personalità che si sono distinte per lo sviluppo della cultura ludica. Saranno premiati lo scrittore, giornalista e docente Stefano Bartezzaghi e la sociologa fondatrice della storica rivista ‘Tangram’, Nicla Iacovino.

Giampaolo Dossena

Giornata di premiazione anche per gli studenti che hanno partecipato a “Una ludoteca da sogno”, l’iniziativa ideata da Play – in collaborazione con la casa editrice CMON – che premia il sogno più originale realizzato con il gioco da tavolo “Dream On”. Domani alle ore 11 saranno premiate le tre classi vincitrici: 1ª C della scuola Guglielmo Marconidi Modena, 4ª B della scuola San Giovanni Bosco, 1ª B della scuola Don Milani. Sono state in tutto 38 le classi che hanno partecipato alla selezione per un totale di quasi mille studenti delle scuole primarie e secondarie di Modena, sancendo così il successo di un’iniziativa che sarà infatti replicata in Lombardia dalla Fondazione De Marchi per i piccoli pazienti della Clinica Pediatrica del Policlinico di Milano.

Sull’importanza e il valore educativo del gioco si rinnova il tradizionale appuntamento con la Tavola Esagonale (Teatro delle Passioni, Viale C. Sigonio 382) che quest’anno verterà sul tema “Gioco e Spazio”. Sul palco si alterneranno esperti che in Italia e all’estero si occupano di progetti e di ricerca legati a giochi da tavolo, di ruolo, digitali, ibridi, di impro game e aspetti del mondo ludico. Sarà invece il contrasto agli stereotipi di genere il tema che ha ispirato il gioco da tavolo Free to Choose, un progetto co-finanziato dal programma Right, Equality and Citizenship dell’Unione Europea e che sarà presentato in anteprima nazionale alle 11 e 30 nella sala Reali.

L’edizione spaziale di Play è dunque pronta a partire: novità assoluta la tensostruttura dedicata ai giochi di miniature e il padiglione PlaykidsFamily ancora più grande, con attrazioni e divertimento a misura di bambino e di tutta la famiglia. Imperdibili gli appuntamenti nella ludoteca più attrezzata di sempre con migliaia di titoli tra novità, grandi classici e anteprime mondiali, inedite serate all’insegna dei Giochi di Ruolo del momento e nel week-end appuntamento con il combattimento dei gladiatori.

I NUMERI (PRINCIPALI) DI PLAY

11 le edizioni
22.000 imetri quadrati la superficie totale utilizzata
5 padiglioni
2500 i tavoli allestiti, 7000 le sedie
2000 i minuti per giocare
150 gli espositori
60 le associazioni ludiche italiane coinvolte
53 gli ospiti
556 gli eventi
50 le classi di studenti in visita per un totale di circa 2000 ragazzi
40.400 gli ingressi nel 2018.

ISTRUZIONI PER L’USO

Play-Festival del Gioco 2019 si svolge all’interno del quartiere fieristico ModenaFiere in viale Virgilio 70 dal 5 al 7 aprile.

Orari di apertura: venerdì 5 e sabato 6 aprile dalle 9 alle 20, domenica 7 aprile dalle 9 alle 19.

Biglietti in cassa: abbonamento 3 giorni (34 euro), abbonamento 3 giorni bambino 4-10 anni (9 euro), ingresso giornaliero (15 euro). Ridotti ingressi giornalieri con coupon CONAD, tessere “Carta Insieme” o “Conad Card”: sabato e domenica (13 euro), venerdì (10 euro), bambini 4-10 anni (4 euro). 

Biglietti on-line: abbonamento 3 giorni (32 euro), abbonamento 3 giorni bambini 4-10 anni (9 euro), ingresso giornaliero (13 euro), ingresso giornaliero bambini 4-10 anni (4 euro). 

Parcheggi: 7 euro, acquistabile all’ingresso fino ad esaurimento. Possibile prenotazione on-line su https://play.parkforfun.com/

Un servizio di navette gratuite collegherà il quartiere fieristico, la stazione ferroviaria ed il centro della città.

Faccio mie parole di altri. Così mi descrivono su Lega Nerd :) "Una persona guidata da due concetti straordinariamente positivi: stare insieme e giocare. Era dunque inevitabile che in gioventù fosse uno dei principali promotori di iniziative con l’associazione Amici Ludici di Mantova. Se il suo incarico da educatore lo mantiene attivo sul lato sociale, il suo impegno con l’app Il Gioco lo tiene estremamente impegnato in ambito ludico. Sua infatti la mente e la “penna” dietro molte delle anteprime che leggiamo sui nostri smartphone tutti i giorni, che lo rendono un importante influencer in ambito nazionale. Chi temeva che la paternità lo fermasse, dopo averlo visto presenziare alle più importanti fiere internazionali con pargolo al seguito, si è potuto ricredere!"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: