Chicco Family Games

Bee Happy

Compralo Ora!

Chicco Family Games

Chicco Family Games

Un nuovo attore si affaccia sulla scena del gioco da tavolo in Italia (e nel mondo): Chicco, leader del settore prescolastico nel mondo, ha creato una linea di Family Games pensati dai 2 anni in su. Per entrare in questo mondo, Chicco, si è affidata a due autori Italiani esperti ed affiatati: Luca Bellini e Luca Borsa (Aqua Brunch, Jungle Brunch, Midnight Brunch). Ho visto personalmente i giochi in questione durante il Press Day di Assogiocattoli e vi assicuro interessanti novità!

Family Games di Chicco è la linea di giochi da tavolo studiata per stimolare la socializzazione tra i bambini e per condividere i momenti di gioco in famiglia:  rappresenta un’assoluta novità, per Chicco, perché è la prima che apre il gioco in scatola anche ai bambini a partire dai 2 anni.  Una linea pensata per giocare tutti insieme, in modo divertente ed efficace, coinvolgendo bambini  piccoli, fratelli un po’ più grandi e adulti: ogni gioco può essere settato con diverse regole e difficoltà crescenti per rispettare le abilità del bambino nelle diverse fasce di età ed evolvere adattandosi alla sua crescita.

I giochi della linea sono stati sviluppati in collaborazione con importanti autori del mondo del gioco in scatola e con il supporto dell’Associazione Nazionale Pedagogisti Italiani (ANPE). I  regolamenti e i contenuti sono specificamente studiati e testati per aiutare i bambini nella loro crescita e nello sviluppo delle loro potenzialità, sin da piccoli

I Family Games, sono composti dagli strumenti base dei giochi in scatola, come i dadi, le pedine o le carte e strutturati in modo da dare la possibilità ai bambini, anche piccoli, di imparare a conoscere le regole, di mettersi alla prova, migliorare le proprie abilità e  sviluppare le proprie potenzialità. Tutti i giochi della linea sono, infatti, adatti ai bambini già a partire dai 2 anni con due fondamentali benefici: aiutano a sviluppare le potenzialità fin da piccoli e costituiscono un’ottima base per la socializzazione, per tutta la famiglia.

I giochi della linea Family Games, sono infatti sviluppati per giocare in compagnia in maniera divertente, coinvolgendo bambini piccoli, fratelli più grandi e adulti mettendoli alla prova con le proprie capacità di memoria, azione e cooperazione. Il gioco assume, così, la valenza di un linguaggio comune che aiuta a relazionarsi nella condivisione di esperienze.

Giochi di Memoria

ZERO (dai 3 anni)

Gioco di carte di velocità che aiuta a sviluppare il riconoscimento di illustrazioni e colori (dai 5 anni anche dei numeri)…vince chi resta senza carte.

 

UNDER THE SEA (dai 2 anni)

Gioco di memoria per i più piccoli e di riconoscimento immagini, associazione bi e tri dimensionale a partire dai 4 anni. Come suggerisce il nome, i suoi personaggi sono ispirati al mondo marino. Vince chi completa tutti gli abbinamenti fra oggetti e tessere corrispondenti.

 

PLAYROOM (dai 3 anni)

Gioco collaborativo di memoria dai 3 anni, crescendo di età diventa competitivo (dai 5 anni) in cui si gioca a nascondere degli oggetti per poi doversi ricordare dove sono. Vince chi ricorda dove ha messo il maggior numero di giocattoli.

Giochi cooperativi

BALLOONS (dai 3 anni)

Percorso cooperativo dai 3 anni de collaborativo dai 5 in cui la strategia diventa fondamentale per vincere. In questo gioco si vince o si perde tutti perché l’antagonista è una ‘nuvola grigia’ che gareggia contro il resto dei concorrenti.

Party-Games

BEE HAPPY (dai 2 anni)

Gioco di destrezza e collaborazione di riconoscimento immagini e associazioni visive (dai 2 anni) … crescendo (dai 4 anni) diventa un gioco di destrezza. Vince chi colleziona meno ragni.

Concludendo

…non importa quale gioco si scelga o con quali giocatori vivere l’esperienza, l’importante è condividerla in allegria, divertendosi e imparando a vincere ma anche a perdere e … scoprire che giocare da soli è bello ma farlo in compagnia lo è ancora di più!

Tutti i giochi della linea Family Games hanno il corrispettivo video tutorial on-line guidato dalla mascotte SPRINT, una simpatica tartaruga che conduce il bambino in tanti magnifici viaggi utilizzando anche un po’ di fantasia e immaginazione.


Also published on Medium.

Faccio mie parole di altri. Così mi descrivono su Lega Nerd :) "Una persona guidata da due concetti straordinariamente positivi: stare insieme e giocare. Era dunque inevitabile che in gioventù fosse uno dei principali promotori di iniziative con l’associazione Amici Ludici di Mantova. Se il suo incarico da educatore lo mantiene attivo sul lato sociale, il suo impegno con l’app Il Gioco lo tiene estremamente impegnato in ambito ludico. Sua infatti la mente e la “penna” dietro molte delle anteprime che leggiamo sui nostri smartphone tutti i giorni, che lo rendono un importante influencer in ambito nazionale. Chi temeva che la paternità lo fermasse, dopo averlo visto presenziare alle più importanti fiere internazionali con pargolo al seguito, si è potuto ricredere!"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: