Acrobat’ – Janod

Acrobat’ – Janod

Oggi vi parlo di un gioco di destrezza che ha un target bambini e famiglie ma che, al contempo, può essere godibile da tutti: Acrobat’, di Carlo Lanzavecchia e Walter Obert, edito da Janod.

Acrobat’ è un gioco per 2-8 giocatori della durata di 15 minuti, specificatamente pensato per i bambini tra i 5 e i 10 anni.

Componenti del gioco

  • 57 pedoni in legno
  • 20 dischi
  • 3 dadi
  • 1 sacchetto

Svolgimento del gioco

Lo scopo dei giocatori di Acrobat’ è quello di costruire la torre più alta possibile, chi la fa cadere perde!

Set-up

Rapidissimo: un cartoncino al centro del tavolo, gli altri distribuiti equamente tra i vari giocatori; dadi al primo giocatore.

Gameplay

Al proprio turno il giocatore lancia i 3 dadi e mette tre acrobati sui colori corrispondenti, nel caso in cui escano 3 colori identici, il terzo pedone va posizionato a piacere. In seguito posiziona uno dei suoi cartoncini sopra gli acrobati.
Poi tocca al giocatore seguente.

Il mio parere

Ho provato più volte Acrobat’ sia in casa che con altri bambini e famiglie durante le varie attività della mia associazione. Il risultato è stato SEMPRE più che eccellente. Acrobat’ è semplice, immediato, colorato ed efficacemente divertente. Si spiega in 30 secondi e le persone fanno partite su partite. Rimane comunque un gioco più semplice di altri giochi di destrezza e, sicuramente, più dipendente dalla fortuna.

Consiglio Acrobat’ a coloro che vogliono un gioco rapido da fare in famiglia, dalle splendide componenti e giocabile in uno spazio anche ristretto, meglio se stabile però!


Also published on Medium.

Faccio mie parole di altri. Così mi descrivono su Lega Nerd :) "Una persona guidata da due concetti straordinariamente positivi: stare insieme e giocare. Era dunque inevitabile che in gioventù fosse uno dei principali promotori di iniziative con l’associazione Amici Ludici di Mantova. Se il suo incarico da educatore lo mantiene attivo sul lato sociale, il suo impegno con l’app Il Gioco lo tiene estremamente impegnato in ambito ludico. Sua infatti la mente e la “penna” dietro molte delle anteprime che leggiamo sui nostri smartphone tutti i giorni, che lo rendono un importante influencer in ambito nazionale. Chi temeva che la paternità lo fermasse, dopo averlo visto presenziare alle più importanti fiere internazionali con pargolo al seguito, si è potuto ricredere!"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: