Scarabya Recensione

Scarabya
Recensione

Riuscirete a trovare il maggior numero di Scarabei dorati possibile? Avrete a disposizione tutti le stesse mosse, solo l'esploratore più "smart" avrà la vittoria in pugno

Anno di Pubblicazione:Genere:, , , , Autore:, Casa Editrice:, Età:, , , , , , , , , Tempo di Gioco:, Numero Giocatori:, , ,

Geniale e rapido. Scarabya arriva sul tavolo portando una grande sfida con sé. Riuscirete a coglierla?

Componenti e set-up

  • 4 set di 12 tessere Accampamento
  • 4 set di 4 lancette Sito Archeologico
  • 4 set di 8 rocce
  • 4 telai
  • 72 gettoni Scarabeo con valore 1, 2, 3 e 4
  • 12 carte missione

Ciascun giocatore prende un telaio, un set di tessere Accampamento, un set di lancette Sito Archeologico, un set di rocce; il tutto dello stesso colore

Il giocatore più anziano diventa Il Grande Esploratore, prendendo quindi il mazzetto carte missione, mescolandolo e ponendolo al centro del tavolo.

Il Grande Esploratore assembla le sue 4 plancette mettendole a caso all’interno del telaio, aggiungendo infine le rocce. Poi ogni giocatore riproduce lo stesso accampamento.

Gameplay

Scarabya è un gioco competitivo della durata di 15-20 minuti per 1-4 persone dagli 8 anni in su edito da Blue Orange.

Il gioco dura 12 turni, uno per ciascuna carta missione, la quale sarà girata dal Grande Esploratore. Ogni carta missione rappresenta una delle 12 tessere accampamento, quella che tutti i giocatori dovranno piazzare nel turno. In questo gioco, infatti, tutti i giocatori giocano contemporaneamente.

Le tessere vanno piazzare secondo alcune regole di piazzamento:

  • La prima tessera deve coprire almeno 1 delle 4 caselle centrali
  • Le tessere successive devono toccare con un lato una delle precedenti
  • Le rocce e le tessere precedenti non possono essere ricoperte
  • Se si può piazzare una tessera bisogna farlo, altrimenti viene scartata

Lo scopo del piazzamento è di creare aree di scavo che contengano scarabei. ATTENZIONE: nelle regole Italiane c’è un grosso errore in questo punto. La versione corretta (come si legge nelle altre lingue) è che un’area di scavo è uno spazio vuoto di al massimo 4 caselle circondate dalle tessere accampamento e/o dalle rocce e/o dal telaio esterno.
AGGIORNAMENTO: L’edizione italiana conterrà l’errata!

Quando una zona di scavo viene delimitata in maniera regolare il giocatore deve piazzare i gettoni scarabeo. Si conta il numero di scarabei nell’area di scavo, e si piazza un gettone del valore corrispondente in ogni casella dell’area. Ad esempio se ci sono 2 scarabei in un’area di scavo composta da 3 caselle vengono posizionati 3 gettoni di valore 2, uno in ciascuna casella.

Alla fine della partita chi ha più punti vittoria, vince.

Altre modalità di gioco.

Scarbya comprende altre due modalità di gioco: 1vs1 e Solitario.

Nella versione 1 contro 1 i due giocatori usano un’unica plancia condivisa, cercando di chiudere le aree prima dell’altro giocatore.

Nella versione in solitario, invece, il singolo giocatore deve coprire il maggior numero di scarabei, vince solo se riesce a coprirli tutti.

La mia opinione

Scarabya potrebbe sembrare, a prima vista, un gioco alla Patchwork ma, in realtà, la somiglianza rimane nella forma di alcune tessere.

Un gioco fino a 4 giocatori, molto colorato e ben strutturato, che permette di giocare la stessa partita e quindi annullando praticamente la fortuna, non è facile da trovare.

Quello che potrebbe essere considerato “un filler” riesce a fornire ai giocatori una sfida quasi enigmistica. Cathala e Maublanc non sono certo nuovi a questo genere di sfide e riescono a portare sul tavolo un gioco rapido e non banale.

Consiglio Scarabya a coloro che vogliono sfidarsi all’ultima tessera nel giro di una ventina di minuti.

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: