Party Bugs Review

Party Bugs
Review
Anno di Pubblicazione:Genere:, , , , Autore:Casa Editrice:Età:, , , , , , , , , , Tempo di Gioco:Numero Giocatori:, , , ,

Un gioco italiano pubblicato in Germania, un nuovo colpo per Martino Chiacchiera. Ve ne parlo sperando presto in una versione Italiana! (anche se il gioco è completamente indipendente dalla lingua…)

Componenti

3-6 Giocatori

Setup

I giocatori piazzano la Palla Disco al centro del tavolo, poi ciascuno prende un mazzo di uno dei 6 colori possibili. Ogni mazzo contiene 13 carte numerate. Ciascun giocatore le mescola e mette il proprio mazzo davanti a sé coperto. Poi ciascun giocatore pesca una carta e la mette attorno alla Palla Disco. Il giocatore che ha giocato la carta più bassa riceve la Carta Pareggio (per tutta la partita). Poi ciascun giocatore pesca 3 carte.

2 Giocatori

Setup

Setup simile a quello per più giocatori, con la differenza che verrà usto un terzo mazzo per un giocatore virtuale “Paul”. Paul non ha carte in mano e non può ricevere la Carta Pareggio.

Gameplay

Il gioco dura 13 round, i primi 12 funzionano tutti alla stessa maniera.

Ciascun giocatore sceglie una delle 3 carte che ha in mano e la piazza coperta davanti a sé, quando tutti hanno fato si scoprono in contemporanea.
Poi, partendo dal giocatore che ha giocato la carta col valore più basso, ciascun giocatore può prendere una carta tra quelle piazzate vicino alla Palla Disco; la scelta avviene seguendo l’ordine ascendente dei valori delle carte. Se uno o più giocatori han giocato lo stesso valore si parte dal giocatore più vicino a colui che possiede la Carta Spareggio. Se un giocatore gioca il Re della Festa, la carta con valore 13, prende tutte le carte posizionate attorno alla Palla Disco, gli altri giocatori semplicemente non riceveranno nessuna carta nel round.

Una volta che tutti i giocatori hanno preso una carta le carte giocate nel round in corso vengono posizionate vicino alla Palla Disco. Poi ciascun giocatore pesca una nuova carta dal mazzo (se ce ne sono ancora).
La carta presa, invece, va vicino al giocatore in modo che tutti possano vedere tutte le prese fatte. Se un giocatore prende una carta con lo stesso valore di una già presente di fronte a sé entrambe le carte vengono scartate.

Il 13° round le cose cambiano: non avendo più carte in mano i giocatori prendono una delle carte rimanenti partendo dal primo giocatore a destra rispetto al possessore della Carta Spareggio e proseguendo in senso antiorario.

Alla fine della partita i giocatori sommano i valori delle carte che possiedono, chi ha il valore più basso vince.

Gameplay

Nel gioco a due giocatori (più Paul) cambiano le seguenti cose:

Paul non ha la mano di carte e non ne gioca, prende l’ultima carta rimasta attorno alla Palla Disco e poi piazza la prima carta coperta dal suo mazzo.

Alla fine del gioco si contano anche i punti di Paul, e potrebbe vincere!

Il mio parere

Party Bugs è un gioco che mi ha particolarmente stupito per l’eleganza del design e per l’idea controintuitiva: giocare carte alte per prendere carte basse, oppure giocarsi il tutto per tutto cercando di eliminare più carte doppie possibili.

La qualità del gioco, a livello di materiali, è dello standard tipico della ABACUSSPIELE, confezione compatta, carte robuste, cartoncino sottile ma di qualità.

Il gioco si presenta molto colorato e i vari insetti hanno mille riferimenti grazie ai costumi da festa in maschera, diventando così molto accattivanti per i bambini.
Nonostante sia un gioco per bambini non è assolutamente banale e richiede, anzi, discrete abilità matematiche – da questo il target 10+. Potrebbe essere usato benissimo nelle scuole.

Consiglio Party Bugs a quelle famiglie che vogliono “alzare l’asticella” dei giochi dei propri figli, sfidandoli ad un’entusiasmante partita a suon di insetti e numeri.

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: